Viaggiare non è mai abbastanza.

In vespa tra le colline del Prosecco: il nostro bellissimo tour

926

Tra le Colline del Prosecco ho realizzato uno dei sogni che avevo fin da bambina, fare un giro in vespa abbracciata all’amore della mia vita come in un vecchio film.

Immaginate una piccola area collinare, caratterizzata da boschi, vigneti e piccoli borghi fiabeschi.

Immaginate una splendida giornata di sole, la temperatura perfetta ed il vento che dolcemente ti accarezza la pelle.

Infine, immaginate di essere a bordo di una vespa rossa fiammante come il protagonista di una vecchia pellicola degli anni 70.

Ecco, siete tra le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, a bordo di una delle vespe di Vespa Rent Dolomiti.

 

vespa prosecco

 

Dove si trovano le colline del Prosecco?

Le colline del Prosecco si trovano in Veneto, in una piccola area collinare della provincia di Treviso.

Qui, grazie al clima particolarmente favorevole, l’interazione tra uomo e ambiente ha creato il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG, un’eccellenza che viene prodotta soltanto in questa zona specifica (vedi mappa).

E’ proprio in quest’area che si svolge il tour in Vespa nelle colline del Prosecco, immerso tra alcuni dei paesaggi più belli del Veneto e del nord Italia.

 

vespa prosecco mappa

 

Come organizzare un giro in Vespa nella zona del Prosecco?

Organizzare un giro in Vespa tra le colline del Prosecco è davvero semplice.

L’unica cosa da fare infatti è connettersi al sito holidoit.com, un portale pieno di attività ed esperienze divertenti ed interessanti da fare in tutta Italia.

In particolare, cliccando su QUESTO link, trovate la pagina dedicata proprio al tour in Vespa dov’è possibile prenotare l’esperienza tra le colline del Prosecco.

Il costo, per un tour autogestito di un giorno, è di 75 euro per il noleggio di una vespa 125 dove possono salire due persone, guidatore e passeggero.

Oltre alla vespa vengono forniti un bellissimo casco tricolore e l’utilissimo Road Book con tutti i consigli per vivere una giornata indimenticabile.

Nel road book infatti non ci sono soltanto le indicazioni stradali ma anche tanti suggerimenti sui luoghi più interessanti e i locali più belli dove fare una gustosa sosta enogastronomica.

 

road book vespa prosecco

vespa prosecco

 

Come si svolge il tour in Vespa tra le colline del Prosecco?

Il tour in Vespa tra le colline del prosecco è un giro autogestito: si noleggia la vespa, si ritirano casco e road book, e seguendo le indicazioni stradali contenute nel librettino si parte in autonomia alla scoperta della zona.

Il punto di partenza è il paese di Vittorio Veneto, dove al Vespa Rent Dolomiti avviene la consegna della vespa e del dettagliatissimo road book.

 

Vespa rent dolomiti

 

La prima tappa del percorso è il Molinetto della Croda, uno dei luoghi più iconici del territorio, un autentico mulino ad acqua con più di 500 anni di storia.

 

molinetto della croda vespa prosecco

 

Si procede poi verso il magnifico borgo di Rolle, uno degli spot più fotografati delle Colline del Prosecco, un vero e proprio borgo da cartolina.

 

rolle prosecco

 

Poi, attraversando vigneti, paesini e locali dove fare una o più soste sosta gustose, si continua verso Valdobbiadene, una delle località più conosciute della zona.

Infine, sulla via del ritorno a Vittorio Veneto, si incontrano Follina con la sua famosissima abbazia e Cison di Valmarino dove il magnifico CastelBrando domina tutta la zona circostante.

 

La nostra esperienza con Vespa Rent Dolomiti

La nostra avventura inizia una domenica mattina, poco prima delle 10, nel paese di Vittorio Veneto dove ci rechiamo per ritirare una bellissima Vespa rossa fiammante al Vespa Rent Dolomiti.

Siamo già stati tante volte nella zona del Valdobbiadene ma mai su due ruote, mai con il vento tra i capelli. 

Ad accoglierci troviamo Paolo, il gentilissimo gestore del noleggio che non solo ci consegna mezzo e road book ma ci da anche tantissimi consigli utili per vivere una domenica indimenticabile.

In cielo splende il sole e la temperatura è perfetta: si preannuncia una splendida giornata!

Alle 10 in punto, dopo aver studiato ben bene il road book, partiamo per la nostra avventura. Luca guida ed io sono il passeggero.

 

vespa prosecco

 

La prima tappa è il Molinetto della Croda, un vecchio mulino ad acqua che non siamo mai riusciti a visitare nelle nostre precedenti visite alle colline del Prosecco.

Ce l’abbiamo fatta, finalmente siamo qui!

 

molinetto della croda

 

Dopo le foto di rito proseguiamo per il magico paesino di Rolle, un’altra perla che non avevamo mai visto.

Ebbene si, siamo stati in zona almeno una ventina di volte e non abbiamo mai visto nemmeno Rolle. Siamo scandalosissimi! :4_joy:

Fatto sta che, grazie al giro in Vespa, finalmente riusciamo a vedere questo borgo da favola e non ce ne andremmo più dato che sembra una cartolina.

 

vespa prosecco

 

Lo stomaco però inizia a brontolare e la sete a farsi sentire perciò ripartiamo alla volta di Frasca Marchet, dove ci attende un meraviglioso pranzo tra le vigne.

Finché aspettiamo il nostro cestino da picnic beviamo un aperitivo e ci guardiamo intorno.

Tutto qui è carinissimo e ben tenuto, un posto che consiglierei a chiunque voglia fare una sosta gustosa tra le colline del prosecco.

 

vespa prosecco

 

Non conoscevamo questo locale e la possibilità di fare veri e propri picnic nelle colline del prosecco, grazie Paolo per avercelo consigliato!

Con il nostro bel cestino in mano ci avviamo quindi tra le vigne, per scegliere la location del nostro picnic.

Mi sembra di essere in un film, sto per fare un picnic tra i filari e sono al settimo cielo.

Sistemiamo l’iconica coperta a quadretti, ci stendiamo, e curiosiamo subito all’interno del cestino dove troviamo ogni ben di dio.

Ci sono ricotta, formaggio, sott’aceti, filetto di suino affumicato, pane, salame, acqua ed ovviamente prosecco, una bottiglia di un ottimo Valdobbiadene DOCG Brut.

 

picnic valdobbiadene

picnic prosecco valdobbiadene

vespa prosecco

 

Facciamo due chiacchiere, ridiamo, mangiamo di gusto. Ben presto però ci rendiamo conto che il tempo è volato e noi dobbiamo ripartire.

Salutiamo e ringraziamo Aberto, il gentilissimo gestore di Frasca Marchet, e ripartiamo alla volta delle prossime tappe.

Ci aspetta la parte più scenografica delle colline del Prosecco, una zona che si rivela ancora più bella percorsa in Vespa.

Raggiungiamo Valdobbiadene, facciamo qualche altra sosta fotografica qua e la e poi decidiamo che è arrivato il momento di fare un altro stop.

Siamo indecisi se fare una sosta all’osteria senza Oste ma ci siamo già stati tante volte ed è domenica, probabilmente c’è tantissima gente.

Ci pensiamo un attimo finchè non ricordiamo un altro posto consigliatoci da Paolo, Casa Brunoro a San Pietro di Barbozza.

Ma si, perchè non provare un posto in cui non siamo mai stati? Andiamo!

Risaliamo in vespa e ben presto arriviamo a Casa Brunoro, dove ci accoglie Manuel che ci accompagnerà nella degustazione e nella visita di quella che un tempo era la cantina di famiglia.

Ammiriamo le vecchie botti ancora perfettamente conservate, ci lasciamo incuriosire dalla cella vinaria dove si riunisce la confraternita del Prosecco e visitiamo il piccolo museo degli attrezzi usati per la vinificazione nel corso degli anni.

 

vespa prosecco

confraternita prosecco

casa brunoro

casa brunoro

 

Siamo completamente rapiti dalla location, dai racconti di Manuel, da questo luogo intriso di storia.

Poi, una volta finita la visita, optiamo per una degustazione un pò diversa dal solito con Manuel che ci fa assaggiare un prosecco datato 1991.

 

vespa prosecco

varaschin

 

Ebbene, il prosecco in questione ci lascia stupefatti e quasi increduli. E’ davvero buonissimo e, se Luca non dovesse guidare, probabilmente finiremmo per bere tutta la bottiglia.

Meglio di no, ora dobbiamo scendere nel bellissimo giardino estivo per assaggiare il Varaschin Primo Passo, il Cartizze prodotto dalla cantina di famiglia.

 

casa brunoro

 

Anche il Cartizze è strepitoso e siamo quasi tentati dal prenderci uno di quegli ispirantosissimi taglieri che continuiamo a veder passare diretti ad altri tavoli.

Peccato che il tempo scorre e noi, guardando per caso l’orologio, ci rendiamo conto che siamo tremendamente in ritardo sulla nostra tabella di marcia.

Ma quando sono passate queste due ore? Siamo stati inghiottiti da un buco spazio temporale e non ce ne siamo accorti? :4_joy:

E’ proprio vero che quando si sta bene il tempo vola!

Finiamo il Cartizze, ringraziamo Manuel per averci fatto vivere questa splendida esperienza, e risaliamo in sella al nostro bolide diretti a Vittorio Veneto.

Il noleggio chiude alle 18 ed ora sono le 17 passate. Quanto ci si mette da San Pietro di Barbozza a Vittorio Veneto? Il navigatore ci dice circa 40 minuti.

Dai, ce la possiamo fare, niente più soste però.

Peccato che, quando siamo nei pressi di Cison di Valmarino, cambio idea e dico a Luca di trovare un posto dove scattarci almeno un selfie con Vespa e CastelBrando sullo sfondo.

Il tempo stringe quindi va nel primo posto facile fa raggiungere, un parcheggio dove si (intra)vede il castello.

 

vespa prosecco

 

Il selfie, fatto così al volo, ovviamente viene malissimo.

Noi però siamo contentissimi e ce la ridiamo lo stesso: oggi abbiamo vissuto una giornata meravigliosa e poco importa se l’ultima foto non è venuta come volevamo.

Anzi, così abbiamo una buona scusa per tornare!!

Alle 17.55 arriviamo al Vespa Rent Dolomiti, restituiamo il nostro bolide e col cuore in mano ringraziamo Paolo per i suoi preziosi consigli.

Oggi, grazie a lui e ai suoi suggerimenti, non abbiamo fatto soltanto un tour in vespa ma abbiamo vissuto una vera e propria esperienza, un’esperienza da raccontare e ricordare negli anni a venire.

Perciò un grande grazie a Paolo di Vespa Rent Dolomiti e ad Holidoit che, grazie ad una pagina web piena di spunti ed attività, ci ha fatto scoprire questo originalissimo modo di vivere le colline del prosecco.

Voto alla giornata 10+!!

 

Articoli correlati:

Quad in Franciacorta, tour tra vigne e cantine

 

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

1 Commento
  1. ragazzasesso dice

    Il tour proposto da Holidoit è perfetto per chi desidera vivere un’esperienza unica nella natura, in totale libertà e in un clima di autentica armonia con l’ambiente.
    Sono rimasta incantata dalla bellezza del paesaggio e dalla sensazione di libertà che si prova guidando una vespa in mezzo alla natura, abbracciata alla persona che amo.
    Consiglio a chiunque di provare questa esperienza almeno una volta nella vita, perché vi assicuro che non rimarrete delusi!

Lascia una risposta