Viaggiare non è mai abbastanza.

Cosa vedere a New York, la mia TOP 10

609

Su cosa vedere a New York sono stati scritti centinaia di articoli. Per questa ragione oggi non vi farò soltanto un elenco delle cose più belle da vedere a New York ma vi parlerò invece delle mie preferite, quelle che ho amato di più durante il nostro viaggio.

Ci sono ovviamente i grandi classici ma anche posti meno turistici, come ad esempio lo Yankee Stadium. Chi altri vi consiglierebbe di non perdere una partita di Baseball durante il vostro primo viaggio a New York?

La verità è che quando visito una città non mi basta spuntare con la matita le cose da vedere ma voglio invece viverla: voglio noleggiare una barca a remi a Central park, mangiare un hamburger da Shake Shack a Madison Square Park, tifare gli Yankee in mezzo ai Newyorkers.

Questa lista di cosa vedere a New York non sarà perciò un elenco convenzionale bensì la mia personale Top 10 delle cose da non perdere nella grande mela.

Pronti a scoprire cosa vedere a New York by Giò?

  • Times Square
  • Lady Liberty – La Statua della Libertà
  • Summit One Vanderbilt – il nuovissimo osservatorio panoramico
  • Brooklyn – il ponte e il quartiere
  • Central Park
  • Rockfeller Center & Top Of The Rock
  • World Trade Center
  • I piccoli parchi – Bryan Park e Madison Square Park
  • Yankee Stadium
  • Hudson Yards – The Vessel & The Edge

 

Times Square

Partiamo con Times Square, il cuore di Manhattan.

Si lo so, non potrei essere più banale di così, ma la verità è che non si può andare a New York senza vedere Times Square almeno una volta.

Si tratta di un posto unico al mondo, pieno di gente, di rumori, di profumi.

A Times Square sembra davvero di essere finiti dentro un film americano: ci sono i fiumi di persone, la grande bandiera a stelle e strisce, i maxischermi e i taxi gialli.

E poi ci sei tu, in mezzo al traffico, che tenti di non farti investire nel tentativo di fotografarli.:4_joy:

 

cosa vedere a New York

 

Statua della Libertà

Un’altra cosa da vedere assolutamente a New York è la Statua della Libertà, Lady Liberty come la chiamano gli americani.

Non vi nego che vederla da vicino è stata un’emozione ed ho chiesto a Luca di darmi un pizzicotto per capire se quello che vivevo era reale o stavo sognando.

Per fortuna non mi sono svegliata ed ero davvero li, sul traghetto, pronta a sbarcare a Liberty Island.

Per questo, nonostante ci siano diverse soluzioni per vederla da più o meno vicino, vi consiglio di scegliere proprio l’escursione con Statue City Cruises, l’unica che permette di sbarcare sull’isola dove si trova Lady Liberty.

Se invece non volete investire tempo e denaro per l’escursione vi rimando al mio articolo Statua della libertà: come arrivare e come visitarla, dove troverete altre soluzioni per vederla senza sbarcare sull’isola.

 

cosa vedere a New York

 

Summit one Vanderbilt

Il Summit One Vanderbilt è una delle attrazioni più nuove di New York, una di quelle da non perdere per nulla al mondo.

Avete guardato i prezzi ed avete visto che è piuttosto costoso? Avete ragione ma giuro che, dopo averlo provato, posso dirvi che vale ogni centesimo.

Al Summit One Vanderbilt infatti non c’è soltanto una bella vista ma si vive un’esperienza unica tra giochi ed effetti ottici con specchi ovunque, sfere volanti ed ascensori sospesi.

 

Summit one vanderbilt

cosa vedere a New York

 

Poi, alla fine dell’esperienza tra specchi e sfere, si arriva all’ultimo step dell’osservatorio, una terrazza esterna con bar e panorama da urlo.

Qui non solo ho visto un tramonto da urlo ma ho anche bevuto il margarita più buono della mia vita.

E vorrei ben vedere visto che l’ho pagato 23$! (Se mi concentro riesco ancora a sentire Luca che brontola per il costo del cocktail :4_joy:)

 

cosa vedere a New York

 

Rockfeller center & Top of the Rock

Avete presente l’albero di Natale dei film americani ambientati a New York? Ecco, si trova proprio al Rockfeller Center.

Chiaramente a giugno non ho trovato l’albero di Natale ma abbiamo potuto godere ugualmente di un’atmosfera pazzesca: bandiere a stelle e strisce, pista di pattinaggio a rotelle, gente in festa, foodtrucks con il nostro gelato preferito.

 

cosa vedere a New York

 

Poi, come ciliegina sulla torta, la salita al Top of The Rock, l’osservatorio panoramico in cima al Rockfeller.

Qui non ci sono giochi, sfere o ascensori panoramici ma soltanto una visuale da favola senza vetrate e senza bar.

Manco a dirlo eravamo entrambi felicissimi, io perchè potevo fotografare senza fastidiosi riflessi, Luca perchè non c’era nessun barista pronto a spennarmi. :4_joy:

Posto F-A-V-O-L-O-S-O!

 

central park top of the rock

 

Brooklyn

Brooklyn è stupendo a qualsiasi ora del giorno.

Di mattina è un quartiere vivissimo, con locals che fanno jogging e turisti che gironzolano per scoprirne ogni angolo.

 

cosa vedere a New York

 

Al tramonto, visto dalla crociera sull’East River, sembra il soggetto di una di quelle cartoline che ormai non si spediscono più.

 

cosa vedere a New York

 

Di sera è un luogo che sembra uscito da un romanzo, con le lucine che riflettono sull’acqua del fiume ed i musicisti di strada che sembrano quasi fare da colonna sonora alla tua passeggiata.

 

cosa vedere a New York

 

Ho adorato tutto di Brooklyn: l’attraversamento del famoso ponte in bicicletta, le foto di rito negli spot più famosi, la passeggiata serale al chiaro di luna.

Da non perdere!!

 

Central Park

Central Park è il parco dei Newyorkesi, bellissimo da visitare specialmente di domenica quando è chiuso al traffico ed i locals ne approfittano per godersi un pò di relax.

Manco a dirlo noi ci siamo andati proprio di domenica, mescolandoci in bicicletta agli abitanti della città.

Ve l’ho detto all’inizio no? Mi piace vivere le città comportandomi come se ne facessi parte (magari abitassi davvero a NY!).

Tuttavia a Central Park ho fatto anche una cosa super turistica, una cosa che sognavo di fare da anni, il giro in barca a remi nello scenografico laghetto.

Vi state chiedendo come ho convinto il mio ors.. Luca? Beh, eravamo in viaggio di nozze, non poteva proprio di dirmi di no! :4_joy:

Mi raccomando però, se decidete di noleggiare una barca alla Loeb Boathouse di Central Park fatelo all’apertura quando c’è ancora poca gente.

Eviterete code infinite e sarà un’esperienza unica!

 

central park

 

World Trade Center

Il Word Trade Center non ha bisogno di presentazioni: si tratta di uno dei luoghi più iconici degli Stati Uniti d’America, probabilmente uno di quelli che più ne ha segnato la storia recente.

L’11 settembre 2001 infatti il mondo è cambiato ed è cambiato proprio a causa dei fatti accaduti al World Trade Center, giù a Downtown Manhattan.

Quel giorno due aerei si schiantarono sulle torri gemelle ed anche ora, a distanza di anni, essere li dove si trovavano le torri fa quasi venire i brividi.

Alzi gli occhi al cielo e ti sembra quasi di rivederle, quelle torri.

Ora invece, li accanto, svetta il One World Observatory, l’osservatorio più alto di tutta New York City.

 

cosa vedere a New York

 

Li vicino, con file infinite ad ogni ora del giorno, si trova anche il museo dell’11 settembre.

Toccante e bellissimo, ma organizzato malissimo per quanto riguarda gli ingressi. Se avete un pass turistico preparatevi a fare lunghisssssime file!!

 

cosa vedere a New York

 

I piccoli parchi: Bryant Park e Madison Square Park

A New York non c’è soltanto Central Park ma anche una serie di parchi più piccoli.

Noi abbiamo amato in particolare Madison Square Park e Bryant Park, entrambi a Midtown Manhattan, entrambi comodissimi per rifocillarsi dopo le lunghe sessioni di shopping sulla 5th avenue.

Noi shopping quasi non ne abbiamo fatto ma un giorno ne abbiamo percorso a piedi un bel pezzo, decidendo di mangiare proprio al Madison Square park, al chiosco Shack Shack.

L’atmosfera era favolosa e ci siamo goduti il nostro hamburger in compagnia di tanti newyorkesi in pausa pranzo.

Nota di merito al buonissimo panino di Shack Shack, la nota catena americana la cui attività è nata proprio con il piccolo chiosco a Madison Square Park.

 

cosa vedere a New York

 

L’altro parco di cui ci siamo innamorati è Bryant Park.

Alloggiavamo li vicino, all’ Embassy Suites Hotel by Hilton****, e il Bryant park è subito diventato il nostro rifugio, il posto dove andarsi a rilassare dopo i mille mila chilometri a piedi delle nostre giornate.

L’abbiamo visto praticamente ad ogni ora del giorno e non vi nego che, passandoci accanto per l’ultima volta il giorno della partenza, ho quasi sentito una fitta al cuore.

 

cosa vedere a New York

 

Hudson Yards

Continuo la mia TOP 10 con un luogo che mi ha stupito, un luogo che non credevo così bello.

Hudson Yards infatti è un quartiere piuttosto nuovo, che non pensavo potesse regalarci particolari emozioni.

Invece l’ha fatto, rivelandosi un posto vivissimo, pieno di vita e di turisti grazie alla due nuove attrazioni, The Vessel e The Edge.

E’ stato in particolar modo quest’ultimo a stupirci, regalandoci un tramonto da sogno la nostra ultima sera a New York.

 

cosa vedere a New York

 

Se decidete di visitare il the Edge date retta a me, visitatelo al tramonto. Vi toglierà il fiato!!

 

cosa vedere a New York

the edge

 

Yankee Stadium

Io e Luca sognavamo da anni di riuscire a vedere una partita di baseball.

A San Francisco, Los Angeles e San Diego non ci siamo riusciti per mancanza di tempo.

Per Seattle avevamo già acquistato i biglietti, salvo poi annullare tutto (viaggio compreso) per colpa del maledettissimo coronavirus.

Con queste premesse potevamo forse lasciarci scappare l’occasione di vedere una partita di baseball a New York, nel famosissimo Yankee Stadium?

Assolutamente no.

Abbiamo quindi acquistato i biglietti e la sera della partita ci siamo recati allo stadio, mischiandoci tra i tifosi con il nostro nuovissimo cappellino degli Yankee in testa.

Peccato che il meteo non fosse d’accordo con noi e poco dopo venisse annunciato che la partita veniva rimandata al giorno dopo, nel bel mezzo del pomeriggio.

Non ci siamo fatti intimorire ed il giorno dopo, finalmente, abbiamo assistito a questa benedetta partita di baseball con buona pace del mio itinerario stravolto.

Ci siamo seduti tra i tifosi, ci siamo emozionati ad ogni lancio e ad ogni battuta, abbiamo trattenuto il fiato ogni volta che la pallina arrivava vicino a noi, purtroppo mai abbastanza vicina per prenderla al volo.

Assistere ad una partita di baseball è una vera e propria esperienza: potrete visitare lo Yankee Stadium, dire di essere stati nel Bronx, mangiare un hot dog allo stadio come fanno i Newyorkesi.

Non solo, arrivando un pò prima dell’inizio della partita potrete assistere ad un vero e proprio show con coreografie e musica da urlo fino al momento più toccante di tutti, quello in cui si canta l’inno americano.

God Bless America!

 

yankee stadium

 

Articoli correlati:

New York, D.C. e Philadelphia: le nostre impressioni

Come arrivare dal JFK a Manhattan, il centro di New York

New York, quale osservatorio panoramico scegliere?

 

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta