Viaggiare non è mai abbastanza.

Amsterdam instagrammabile: cosa fotografare

438

Amsterdam è una città bellissima: i canali, i ponti, i fiori un pò ovunque la rendono una città incredibilmente fotogenica ed instagrammabile, tanto da avere quasi l’imbarazzo della scelta su cosa fotografare.

E’ più bello quel canale oppure quell’altro? Dove si trovano le case strettissime che ho visto in quella foto? E il ponte dei lucchetti con il canale e la torre alle spalle?

Se come me amate la fotografia probabilmente prima di partire per un viaggio vi fate sempre domande del genere, cercando su internet le risposte.

Anche Amsterdam non ha fatto eccezione e un pò di tempo prima della partenza mi sono ritrovata su google a digitare: Cosa fotografare ad Amsterdam? Quali sono sono i luoghi più instagrammabili di Amsterdam?

Purtroppo in italiano, su questo argomento, ci sono sempre pochissime informazioni. Possibile che sia solo io l’unica malata di fotografia? :4_joy:

Non volevo crederci quindi mi sono ripromessa che, dopo il mio viaggio ad Amsterdam, una guida con tutti i luoghi più belli ed instagrammabili della città l’avrei fatta io.

E allora eccomi qua, ad onorare il mio buon proposito: scopriamo insieme cosa fotografare ad Amsterdam!!

 

Amsterdam instagrammabile cosa fotografare

 

Amsterdam instagrammabile, cosa fotografare nella bella città olandese

 

I canali di Amsterdam

La prima cosa da fotografare ad Amsterdam sono senz’altro i canali, il simbolo della città stessa.

Tantissimi, tutti diversi tra loro, tutti particolari ed estremamente instagrammabili.

Non riuscivo a togliere le mani dalla macchina fotografica ed avrò fatto 1000 foto con 1000 canali diversi, tutti mi sembravano bellissimi.

Il primo giorno poi tutto era nuovo e sorprendente: ho fatto foto romantiche, ho fotografato fiori, biciclette e le tipiche case con i loro riflessi.

 

Amsterdam instagrammabile cosa fotografare

 

Poi mi sono dovuta dare un contegno, altrimenti altro che foto romantiche, Luca mi avrebbe buttata nel canale!! :4_joy:

Ogni scorcio della città però mi sembrava magico.

I canali più belli? Quelli con fiori, bicicletta e panorama. Perdendovi tra le vie di Amsterdam ne troverete tantissimi.

Il mio canale preferito? Prinsengracht, con i fiori colorati, la bicicletta ed il campanile della Westerkerk a svettare sullo sfondo.

 

 

Le caratteristiche case riflesse nei canali

A proposito di case riflesse, ve ne propongo un paio di imperdibili.

La prima non è una casa ma un insieme di case, che sicuramente avete già visto in qualche foto dato che sono famosissime e super fotografate.

Si tratta delle caratteristiche case sul Damrak Waterfront, lungo il viale che va da Piazza Dam alla Stazione Centrale.

 

Amsterdam instagrammabile cosa fotografare

 

Io le ho fotografate sia di giorno che di notte e sicuramente, con le lucine ad illuminarle, sono ancora più belle e scenografiche.

Super instagrammabili, non trovate?

E, se volete provare l’emozione di alloggiare nelle case storiche più fotografate di Amsterdam, qui c’è anche un hotel.

Si tratta dell’hotel CC, un tre stelle molto carino ed economico a soli 300 metri dalla stazione centrale. Avessi trovato posto ci avrei fatto sicuramente un pensierino!!

 

Vuoi alloggiare nelle case storiche più fotografate di Amsterdam?

Clicca qui!!

 

La seconda casa da fotografare invece si trova lungo il canale Prinsengracht, seguendo il canale per andare dalla casa di Anna Frank alla Stazione centrale.

 

Amsterdam instagrammabile cosa fotografare

 

Non male, vero?

L’unico problema è che non sempre c’è un riflesso così. Per trovarlo vi consiglio di andarci la mattina presto, come abbiamo fatto noi.

Tranquilli, non dovrete svegliarvi all’alba! La foto qui sopra è stata scattata verso le 9.30.

Qualche giorno dopo siamo ripassati di pomeriggio e del riflesso nemmeno l’ombra.

C’è poco da fare, quando si tratta di fotografia essere mattinieri ripaga sempre, per grande dispiacere di Luca che se ne starebbe volentieri a dormire un pò di più. 😀

 

Rijksmuseum Amsterdam

Particolarmente instagrammabile è anche la facciata del Rijksmuseum,  un museo che possiede la più grande collezione di dipinti del Secolo d’oro olandese e una considerevole collezione di arte asiatica.

Fino a qualche anno fa qui si trovava la famosa e fotografatissima scritta IAmsterdam, poi rimossa perchè a detta dell’amministrazione creava troppa confusione davanti al museo.

Il posto comunque, anche senza scritta, è davvero bellissimo ed instagrammabile, da inserire senza alcun dubbio nella lista di cosa fotografare ad Amsterdam.

 

 

A’DAM lookout

Dell’A’DAM lookout e dell’altalena più alta d’Europa vi ho parlato largamente in QUESTO articolo.

Se l’avete letto avete capito perchè non può mancare in questa lista, vero?

Il panorama dall’A’DAM Lookout è strepitoso, specialmente se sceglierete di aggiungere un pò di brivido alla vostra visita facendo un giro sull’altalena più alta d’Europa.

Guardate che panorama!!

 

 

Staalmeestersbrug

Per trovare questa location, vista di sfuggita qualche mese fa su instagram, sono letteralmente impazzita.

Ho provato a cercare su instagram, a leggere un sacco di blog…niente, nada de nada. Non è che me l’ero sognato sto posto? :4_joy:

Poi l’illuminazione, cercare sui blog americani dove avevo trovato suggerimenti sui più bei posti da fotografare in Provenza.

Ed eccole li, finalmente, le indicazioni su dove si trovasse lo spot fotografico tanto cercato.

La foto era stata scattata dallo Staalmeestersburg, il ponte dei lucchetti. Evviva!!

Ora, provate ad immaginare la mia faccia quando, una volta ad Amsterdam, sono arrivata al famoso ponte e l’ho trovato in ristrutturazione, con impalcature un pò ovunque.

Ero impietrita, senza parole e sconsolata: io dovevo scattare la foto dal centro del ponte.

Mi sono fermata un attimo, cercando di capire come riuscire a fare lo stesso la foto. Alla fine, quando stavo quasi per arrendermi, ecco l’idea geniale.

Scattare con il cellulare, accucciandomi ed infilando il braccio nelle reti di protezione, stando attenta a non inquadrare le reti e soprattutto a non far cadere il cellulare nel canale.

Con movimenti che nemmeno una contorsionista alla fine ce l’ho fatta, ho scattato la mia foto ed ho ancora il mio cellulare.

Non ci sono i lucchetti ma pazienza, meglio di così non potevo proprio fare!! 😀

 

Amsterdam instagrammabile cosa fotografare

 

Zaanse Shans

Zaanse Shans è un paese vicinissimo ad Amsterdam, talmente bello ed instagrammabile che non potevo non inserirlo nella lista.

Ve ne parlerò ampiamente in un prossimo articolo, dove troverete tutte le informazioni utili per visitarlo.

Qui invece parliamo di fotografia: quando andarci per portarsi a casa gli scatti migliori?

Se andate d’estate la mattina presto, quando vedrete i mulini e le case riflesse nell’acqua. Noi ci siamo andati alle 9 ed era già quasi troppo tardi!!

 

Zaanse Schans riflessi

 

In inverno invece vi consiglio il tramonto. Il sole tramonta presto, quando i mulini e le attività sono ancora aperte, regalando al paesino un’aria incantata.

Ovviamente in quest’ultimo caso parlo per sentito dire visto che io ci sono andata in estate quando il sole tramonta alle 21.30.

Decisamente troppo tardi, soprattutto se viaggi con qualcuno che non è appassionato di fotografia come te e minaccerebbe di farti tornare a piedi. :4_joy:

 

 

Cosa fotografare ad Amsterdam, come scoprire altri posti instagrammabili

Ovviamente, anche se non sono presenti nella mia lista di cosa fotografare, in città ci sono tanti altri luoghi bellissimi che rendono Amsterdam particolarmente instagrammabile.

Come trovarli? Il modo migliore è perdersi tra le vie, scoprendo ad ogni passo nuovi canali e nuovi bellissimi posti da fotografare.

Quelli di cui vi ho parlato sono i miei preferiti ma la cosa è, come è ovvio, molto soggettiva.

Anche perchè, mica potevo fare un articolo con proprio tutto tutto no? Vi toglierei il piacere della scoperta!! 😀

 

Articoli correlati:

Cosa fare ad Amsterdam senza visitare musei

I Amsterdam City Card conviene? L’analisi completa

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta