Viaggiare non è mai abbastanza.

Namibia, come scegliere l’itinerario di viaggio

220

Se avete scelto la Namibia come destinazione la prima cosa da fare è sicuramente costruire un itinerario di viaggio adatto alle vostre esigenze.

Difficile?

Assolutamente no.

Per fare un viaggio in Namibia infatti non dovrete scegliere tra tantissime cose da vedere e, se avete più di 2 settimane, dovrete soltanto decidere se preferite il sud (più paesaggistico) o il nord (dove potrete entrare in contatto con gli himba).

Se invece avete le canoniche 2 settimane l’itinerario è praticamente già fatto inserendo tutti i must see in un giro che comprende tutta la parte centrale del paese.

Nel nostro caso avevamo due settimane e mezza e abbiamo scelto di abbinare, all’itinerario standard, anche la parte sud.

In questo articolo perciò, oltre a mostrarvi il nostro itinerario, costruirò per voi un paio di giri a seconda del tempo a vostra disposizione.

 

Quali sono i must see? – Versione breve

Perchè versione breve?

Perchè prossimamente scriverò degli articoli dettagliati su cosa vedere in Namibia.

Qui però voglio inserire alcune immagini dei luoghi di cui parlerò negli itinerari, in modo che al nome possiate facilmente associare il luogo.

Partiamo!

 

Windhoek

Windhoek è la capitale della Namibia, dove atterrerà il vostro aereo. Non c’è niente da fare o da vedere ma vi consiglio di passarci la prima e l’ultima notte, in modo da non avere problemi con i voli.

WINDHOEK

 

Deserto del Kalahari

Un ottimo antipasto di quello che vedrete all’Etosha: qui non potete perdervi il safari in jeep con aperitivo al tramonto sulle dune rosse.

kalahari

 

Fish River Canyon

Uno dei canyon più grandi del mondo, molto simile ad alcuni paesaggi dell’ovest americano. Attenzione però, non aspettatevi il Grand Canyon, altrimenti resterete inevitabilmente delusi.

fish river canyon

 

Luderitz

Luderitz è una piacevole piccola cittadina che si affaccia sull’oceano atlantico. Attrattive? Potrete vedere i pinguini e la vicina città fantasma di Kolmanskop.

kolmanskop itinerario namibia
Città fantasma di Kolmanskop
luderitz
Tramonto a Luderitz

 

Sesriem – Sossusvlei

Il luogo più conosciuto e fotografato della Namibia. Qui si trovano le dune di sabbia più alte del mondo e uno dei luoghi più affascinanti che ci siano, Deadvlei.

itinerario namibia

 

Swakopmund

Il paradiso dell’avventura. Qui potrete fare qualsiasi genere di attività: quad, escursione in barca, giro in jeep sulle dune di sabbia accanto all’oceano e tanto altro.

swakopmund

 

Twyfelfontein

Una zona del Damaraland dove potrete ammirare antiche incisioni rupestri e alloggiare in un lodge bellissimo, il Twyfelfontein Country Lodge.

twyfelfontein

 

Palmwag

Il luogo più deludente del nostro viaggio ma è una sosta necessaria per non fare troppe ore di auto per raggiungere l’Etosha. A Palmwag abbiamo fatto un piccolo safari guidato, vedendo quasi nulla.

palmwag

 

Etosha

L’Etosha è il paradiso del Safari. Potrete vedere tantissimi animali emozionandovi come dei bambini (e ve lo dico io, che non mi attirava per niente!!)

etosha

 

Epupa Falls

Le Epupa Falls si trovano all’estremo nord. Noi, per mancanza di tempo, abbiamo deciso di tralasciarle.

 

Waterberg Plateau

Si tratta di un altopiano che si colloca tra l’Etosha e la capitale, diventando così la sosta ideale per spezzare la tappa di rientro. Qui potrete scegliere se dedicarvi al safari (possibile solo con le guide) o a un piccolo trekking che vi consentirà di arrivare ad un meraviglioso view point.

itinerario namibia

 

Itinerario in Namibia, meglio il giro in senso orario o antiorario?

Sicuramente meglio il giro in senso orario, lasciando il safari all’Etosha per ultimo.

Perchè?

Perchè vedere l’Etosha per primo significherebbe non stupirsi più.

Ad Etosha infatti vedrete tantissimi animali: zebre, giraffe, oryx,  elefanti, rinoceronti e, se siete fortunati, anche leoni e leopardi.

Nel resto del paese invece farete qualche avvistamento sporadico, nulla confrontato al parco nazionale.

Fare il giro in senso orario vi consentirà di stupirvi ed emozionarvi anche vedendo una giraffa o una zebra da lontano, cosa che non succederebbe dopo averne già viste centinaia all’Etosha.

Per questo vi consiglio senza dubbio di lasciarlo per ultimo, come ciliegina sulla torta del vostro viaggio.

 

itinerario namibia

 

Il nostro itinerario, 17 giorni in Namibia

Noi abbiamo trascorso, al netto dei giorni di viaggio, ben 17 giorni in questo splendido paese.

Ne avrei voluti di più? Certo, i giorni di viaggio non sono mai abbastanza!! 😀

Scherzi a parte, con i giorni a nostra disposizione, siamo riusciti a vedere tutto quello che ci interessava, ossia il centro e il sud del paese.

Avremmo voluto vedere anche le cascate Vittoria ma il tempo è tiranno e, con 17 giorni, inserirle era impossibile. Sarà per la prossima volta, magari abbinandole al Botswana e sperando che nel frattempo calino i prezzi folli di quest’ultimo.

Il nostro itinerario è stato questo, quasi perfetto anche con il senno del poi.

Italia – Windohek

Windhoek – Deserto del Kalahari

Deserto del Kalahari – Fish River Canyon

Fish River Canyon – Luderitz

Luderitz – D707

D707 – Sesriem

Sesriem

Sesriem – Swakopmund

Swakopmund

Swakopmund – Spitzkoppe – Twyfelfontein

Twfelfontein – Palmwag

Palmwag – Etosha

Etosha

Etosha

Etosha – Waterberg

Waterberg – Windhoek

Windhoek – italia

Perchè ho detto quasi perfetto? Perchè ora, dopo essere tornata, toglierei una notte a Sesriem e la metterei in una delle due località costiere, Luderitz o Swakopmund.

Luderitz è un piccolo gioiello, ottima per una giornata di relax, Swakopmund invece offre infinite attività da svolgere ed è impossibile annoiarsi.

In totale abbiamo fatto più di 4000 chilometri, la maggior parte su strade sterrate. La sera eravamo stanchi morti ma di quante meraviglie si sono riempiti i nostri occhi!! 

 

 

Itinerari in Namibia, qualche altro esempio

 

Due settimane in Namibia, il giro classico

Se invece avete le classiche due settimane, comprensive di voli, l’itinerario è praticamente già scritto: il giro standard fa al caso vostro.

Si tratta di un itinerario che include tutti i posti più famosi, quelli di cui avete visto sicuramente milioni di foto cercando informazioni sulla Namibia.

 

Italia – Windohek

Windhoek – Deserto del Kalahari

Deserto del Kalahari – Sesriem

Sesriem – Swakopmund

Swakopmund

Swakopmund – Twyfelfontein

Twfelfontein – Palmwag o Grootberg

Palmwag o Grootberg – Etosha (Olifantsrus o Dolomite lodge)

Olifantsrus o Dolomite lodge – Etosha

Etosha

Etosha – Waterberg

Waterberg – Windhoek

Windhoek – italia

 

 

Tre settimane in Namibia – il giro (quasi) completo

Con tre settimane riuscirete a fare un giro completo e a vedere praticamente tutto, ad eccezione delle cascate Vittoria.

Al Sud potrete aggiungere le Epupa Falls, al confine con l’Angola, e la visita a un villaggio himba.

 

Italia – Windohek

Windhoek – Deserto del Kalahari

Deserto del Kalahari – Fish River Canyon

Fish River Canyon – Luderitz

Luderitz – D707

D707 – Sesriem

Sesriem

Sesriem – Swakopmund

Swakopmund

Swakopmund – Spitzkoppe – Twyfelfontein

Twfelfontein – Palmwag o Grootberg

Palmwag – Opuwo

Opuwo – Epupa falls

Epupa falls – Opuwo

Opuwo – Etosha (Olifantsrus o Dolomite lodge)

Olifantsrus o Dolomite lodge – Etosha

Etosha

Etosha – Waterberg

Waterberg – Windhoek

Windhoek – italia

 

Se invece cercate una vacanza più rilassata vi consiglio di scegliere di dedicarvi solamente al nord o al sud, senza farli entrambi.

Vi assicuro che una notte in più a Luderitz, una in più a Swakopmund e una in più ad Etosha non ci sarebbero dispiaciute per niente ma anzi, ci avrebbero permesso anche di rilassarci un pò di più ed arrivare a casa più riposati.

 

Quanto tempo trascorrere in Namibia?

Non ci sono risposte giuste o sbagliate a questa domanda.

Vi posso dire però, che per affrontare un viaggio del genere, il minimo è avere a disposizione due settimane.

Certo, togliendo qualcosa in Namibia si riesce ad impostare un itinerario di viaggio anche di soli 10 giorni, ma personalmente non credo ne valga la pena.

Il viaggio per arrivare in è lungo, spesso con 2 scali, ed affrontare tutto ciò per rimanere in Namibia, al netto dei voli, poco più di una settimana, per me non ha senso.

Ovvio, nessuno vi impedisce di farlo, ma personalmente con meno di due settimane a disposizione sceglierei mete più vicine.

 

Articoli correlati:

Viaggio in Namibia: come organizzarlo

Namibia, le mie prime impressioni

 

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta