Viaggiare non è mai abbastanza.

Parchi dell’Ovest, dove alloggiare?

891

Quando si progetta un on the road nei parchi dell’Ovest Americano la scelta degli alloggi gioca un ruolo fondamentale nella riuscita del viaggio.

Perchè?

Perchè scegliere dove alloggiare definirà quanto tempo potrete dedicare al parco e quante ore di guida saranno necessarie per raggiungerlo. Definirà anche se potrete gustarvi con tranquillità i momenti più belli della giornata, alba e tramonto.

Alloggiare a moltissimi kilometri di distanza infatti, non solo vi ruberà tempo prezioso da dedicare alla visita, ma vi renderà impossibile gustarvi il sorgere e il calar del sole.

Negli Stati Uniti è infatti sconsigliatissimo guidare dopo il tramonto, specialmente nelle strade secondarie dove gli animali possono attraversare la strada in ogni momento.

 

Bisogna per forza dormire nei parchi per godersi il viaggio?

 

Alloggiare dentro ai parchi non è indispensabile ma vi permetterà di godervi appieno l’incredibile spettacolo offerto dagli American National Parks.

Alcuni parchi dell’ovest infatti sono isolati dal resto del mondo e il primo centro abitato si trova a svariati kilometri di distanza. In questi casi dormire all’interno è fondamentale per ottimizzare la visita.

Ci sono tuttavia parchi in cui non è nessario spendere di più e dormire all’interno perchè, mappa alla mano, la cittadina più vicina si trova a pochi kilometri.

In questo caso la mia parola d’ordine è solo una, risparmiare. Perchè spendere di più se posso dormire a pochi kilometri spendendo decine di dollari in meno? Su booking si trovano tantissimi alloggi a prezzi davvero convenienti.

 

ovest dove alloggiare

 

E’ importante perciò sapere quali sono i parchi dove dormire all’interno non è necessario e quali sono, invece, i parchi dove alloggiare nei resort interni è assolutamente consigliato.

 

Quali sono i parchi dove è preferibile alloggiare all’interno?

 

Grand Canyon South Rim

Alloggiare all’interno del South Rim è consigliatissimo, vi permetterà di gustarvi appieno il secondo parco nazionale americano più visitato.

In mancanza di disponibilità un ottimo appoggio può essere la cittadina di Tusayan, a pochissimi kilometri dal rim e collegata, in alta stagione, anche con un comodissimo bus navetta. Cliccando sul link qui sotto troverete tutto quello che c’è da sapere sul Grand Canyon, il mio parco nazionale americano preferito.

Grand Canyon South Rim: la guida

Grand Canyon North Rim

All’interno del North Rim c’è un solo hotel, il Grand Canyon lodge, che si riempie davvero in fretta.

Per trovare disponibili le sistemazione più economiche, le queen room, è necessario prenotare molto prima o avere un incredibile dose di fortuna. La spesa per queste camere non è eccessiva e offre una sistemazione dignitosissima a pochi passi da bordo del rim, dove potrete gustarvi un tramonto da favola bevendo un margarita da favola.

gc alloggi

 

Monument Valley

Non è un parco nazionale ma è certamente una tappa imperdibile nel classico giro dei parchi dell’ovest.

Dormire al The View, l’unico hotel all’interno della valle, è un sogno ad occhi aperti. E’ abbastanza costoso ma vi assicuro che vedere alba e tramonto dal balconcino della stanza non ha prezzo.

L’unico problema è che deve essere prenotato con larghissimo anticipo, essere l’unico hotel all’interno della Monument Valley lo rende richiestissimo.

Se non trovate posto al the View vi consiglio un hotel appena fuori dalla valle, il Goulding’s lodge. La vista non è la stessa ma è comunque un ripiego di tutto rispetto.

Per quanto riguarda i paesi limitrofi invece vi consiglio Mexican Hat e vi sconsiglio, nel modo più assoluto, Kayenta, una delle cittadine più desolanti del west.

E, se volete saperne di più, cliccate sul link Monument Valley: la guida completa.

 

monument the view

 

Death Valley

Per dormire all’interno della Death Valley è quasi necessario vendere un rene ma, mai come qui, dormire dentro è fondamentale se volete apprezzare questo splendido parco.

Alba e tramonto qui, oltre ad essere i momenti più belli, sono anche gli unici in cui è possibile visitare il parco senza soffocare (nei mesi estivi).

Per questo dormire all’interno vi permetterà di sfruttare al meglio le poche ore in cui è possibile visitare la valle senza morire di caldo.

Gli hotel all’interno sono due, The Oasis at Death Valley (ex Furnace Creek) e Stovepipes Wells. Il primo è più carino e centrale, il secondo più rustico e defilato ma leggermente più economico. Io vi consiglio il primo, fatto 30 fate anche 31.

Gli alloggi all’esterno del parco invece sono distantissimi dai principali punti di interesse e, per questo, non posso che sconsigliarveli.

Io ho alloggiato a Furnace Creek e vi assicuro che dormire all’interno della Death Valley ha davvero reso la mia visita speciale. 

valle della morte hotel

 

Yosemite

Qui sono combattuta. Dormire all’interno è sicuramente un plus non indifferente e, soprattutto se avete trekking in programma, può farvi risparmiare parecchi avanti e indietro.

Le strutture però costano decisamente troppo per quello che valgono quindi, anche dormire a El Portal o a Mariposa, a qualche chilometro dal parco, può essere una soluzione da prendere in considerazione.

dove aloggiare yosemite

 

Yellowstone

Dormire all’interno  del parco è consigliatissimo. Risparmierete tempo, inutili nervosi bloccati nel traffico, e vivrete appieno lo spirito del parco.

Dormire a Yellowstone non è economico, anzi. E’ importante prenotare con larghissimo anticipo, anche 10/12 mesi prima, per sperare di trovare posto nelle vostre date. 

All’interno del parco ci sono diversi hotel ma si riempiono in fretta e, con il passare del tempo, rimangono a disposizione solo le camere costosissime. La richiesta è elevatissima quindi prima prenotate meglio è.

Le alternative, all’esterno del parco, sono West Yellowstone, ad ovest del parco, e Gardiner, a nord. Sono cittadine molto carine ma sono a margine del parco e perderete almeno un ora la mattina per entrare ed una alla sera (se va bene…) per tornare all’hotel.

In queste due gate town le sistemazioni sono leggermente più economiche ma non al punto da rendere conveniente il dispendio di tempo ed energie. Il mio consiglio è quindi di prenotare qui solo se non trovate posto negli hotel all’interno del parco.

Cliccando sul link qui sotto potrete vedere tutti gli alloggi del parco e verificarne, in pochi istanti, la disponibilità.

Alloggi all’interno del parco di Yellowstone

 

alloggi yellowstone

 

 

Parchi dell’ovest, dove è possibile dormire nei paesi limitrofi e risparmiare?

 

Arches & Canyonlands

Due parchi nazionali famosissimi e comodissimi da visitare. L’appoggio ideale, per visitare questi due parchi, è senza dubbio la cittadina di Moab, nello Utah, dove la scelta di hotel è vastissima.

Qui troverete un altissima disponibilità ricettiva ma, tranne qualche eccezione, i prezzi non sono bassissimi. Per questo è importante tenere costantemente monitorati i siti di prenotazione, nella speranza che esca un offerta vantaggiosa.

Vi sconsiglio di alloggiare in altri paesi più lontani, la strada da fare è tanta e il gioco non vale la candela.

Ccanyonlands dove alloggiare

 

Capitol Reef

Spendere un sacco di soldi per dormire all’interno di Capitol Reef non serve visto che, a pochi kilometri, si trovano sia ottimi hotel che la cittadina di Torrey, dove troverete sistemazioni a prezzi decisamente inferiori.

Io ho alloggiato al Rim Rock inn, un hotel davvero carino all’ingresso del parco. Imperdibile è anche il ristorante, li ho mangiato una delle più buone bistecche mai assaggiate.

capitol reef dove alloggiare

 

Bryce Canyon

Dormire all’interno del parco qui non serve.

Vicinissimo trovate alcuni hotel più economici e carinissimi, come ad esempio il blasonato Best Western Ruby Inn, famoso per la sua leggendaria T-bone.

Se invece volete risparmiare ulteriormente a circa 15 minuti di auto si trova la cittadina di Tropic, dove potrete trovare varie sistemazioni a prezzi vantaggiosi.

Per sapere tutto del Bryce Canyon cliccate sui link qui sotto.

Bryce Canyon, la guida

Bryce Canyon a cavallo, tutte le informazioni utili

 

bryce canyon dove alloggiare

 

Zion National Park

La cittadina di Springdale si trova proprio prima dell’ingresso del parco quindi, anche qui, alloggiare nell’unico resort all’interno, lo Zion Lodge, non serve.

Il parco è chiuso al traffico per chi non alloggia nel resort ma le comode e frequenti navette vi porteranno ovunque in pochissimo tempo.

In questo caso però, anche se la spesa è più alta, vi consiglio di farvi un regalo: alloggiare all’interno del parco è pura magia!

Ho provato entrambe le soluzioni e Springdale è davvero comodissima.

Perchè allora vi sto consigliando di dormire all’interno anche se la spesa è notevolmente più alta? Perchè alloggiare allo Zion Lodge è stata una delle esperienze più belle che io abbia mai fatto. Solo leggendo questa pagina del diario capirete perchè.

USA 2016: Diario di viaggio – Day 6

 

zion hotel

 

Mesa Verde National Park

Alloggiare all’interno è sconsigliatissimo, ci sono diverse cittadine poco distanti dall’ingresso del parco che vi permetteranno di risparmiare non poco.

Io ho alloggiato a Cortez ma anche Mancos o Durango (un pò più lontana ma davvero caratteristica e carina) offrono alloggi a prezzi ragionevolissimi.

mesa verde dove alloggiare

 

Rocky Mountain National Park

Per visitare questo parco vi consiglio di alloggiare in una delle due cittadine situate poco prima degli ingressi del parco, Estes Park se arrivate da Est e Grand Lake se arrivate da Ovest.

Cercate di non arrivare nel weekend, troverete sistemazioni a prezzi molto più economici.

parchi dell'ovest dove alloggiare

 

Grand Teton

Il Grand Teton è un parco bellissimo, uno dei miei preferiti.

L’unico difetto? I prezzi stratosferici degli alloggi. Per risparmiare un pochino alloggiare Jackson è la scelta migliore.

La città è carina e, alcuni giorni della settimana, si svolge anche il rodeo. Attenzione però, Jackson costa meno degli alloggi nel parco, ma non è affatto economica.

Di contro è comodissima al parco e si respira una bella atmosfera. Non posso che consigliarvela visto che, nei dintorni, le alternative scarseggiano.

grand teton dove alloggiare

 

Badlands National Park

Questo parco, nella Real America, è poco conosciuto e parecchio sottovalutato. E’ un peccato visto che il parco è meraviglioso. 

Alloggiare all’interno qui è parecchio costoso e anche abbastanza inutile. A pochi kilometri dall’ingresso del parco, a sud, si trova la cittadina di Interior dove, con molti dollari in meno, potrete trovare una sistemazione confortevole. Un ottima sistemazione è ad esempio il Badlands Budget host, dove ho alloggiato io.

Purtroppo la cittadina è molto piccola e la disponibilità limitata quindi il consiglio è sempre quello: prenotate in anticipo.

In alternativa, a nord, troviamo la città di Wall, più grande e con più servizi, ma più scomoda ai viepoint principali del parco.

badlands dove dormire

 

Saguaro National Park

Per visitare il Saguaro (che si divide in est e ovest) la base ideale è la città di Tucson. Gli hotel sono molto economici e trovare un ottimo hotel a prezzi quasi ridicoli non sarà affatto difficile.

alloggio saguaro

 

Quanto si spende per dormire dentro ai parchi?

Dormire all’interno dei parchi è abbastanza costoso, molto più che dormire nelle cittadine limitrofe. Per questo, se possibile, cerco sempre di dormire all’esterno.

Le eccezioni sono i parchi che vi ho indicato, dove alloggiare fuori e fare tantissimi kilometri in più per risparmiare, non è consigliabile.

Ma quindi, quanto si spende?

Per la stanza più economica, con bagno privato, dormire in un un parco costa dai 130$ del Grand Canyon ai 230$ della Death Valley.

I prezzi possono salire, anche di molto, per gli hotel e le stanze più lussuose. Per questo è importantissimo prenotare il prima possibile per aggiudicarsi le stanze col migliore rapporto qualità prezzo.

Allora, cosa state aspettando a prenotare?! 😀 

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta